Archive for the ‘Birds’ Category

Divieti e protezione della natura

luglio 7, 2020

I divieti a volte sono necessari, ma alcuni rappresentano una sconfitta della ragione, sono figli dell’ignoranza: vietare tutto è facile, lo sa fare chiunque.

No humans allowed

Ho iniziato a osservare gli uccelli da quando ho ricevuto un binocolo in regalo, a otto anni; erano gli albori della mia passione per l’osservazione della natura. Dai diciotto e fino a qualche anno fa, praticavo l’arrampicata “sportiva”. Virgolettato perché il mio livello era talmente infimo da non meritare la definizione di climber.

Mi è capitato in diverse occasioni di trovare divieti di arrampicata permanenti su pareti chiodate a uso sportivo (falesie), con lo scopo di difendere la nidificazione di qualche specie di uccelli. In genere parliamo di predatori che nidificano su rupi, per un motivo essenziale: più grosso è un predatore, meno è numeroso naturalmente, più è stato cacciato in passato.

Ho visto un simpatico video sul canale Instagram del Yosemite National Park, lo potete vedere qui: Birding with an Ecologist. Buona notizia noi che non siamo native speakers: ci sono i sottotitoli!

A 3’18” la Ecologist che si occupa del monitoraggio dell’avifauna inizia a parlare della nidificazione del Peregrine Falcon sulla parete di fronte a cui è appostata. In particolare a 3’47” spiega chiaramente che, nell’ambito dell’attività di monitoraggio, i nidi di Peregrin Falcon vengono localizzati e si verifica la presenza di vie di arrampicata sulla parete; qualora queste fossero vicine a un nido, il Parco provvede a una chiusura temporanea di quelle vie.

(more…)

Inverno in giardino

febbraio 10, 2012

Da alcuni anni mi sono deciso a contribuire al mantenimento dell’avifauna che popola il mio giardino. Durante l’inverno il principale problema per questi animali è la disponibilità di cibo, ma soprattutto quella di acqua.

Qui in Friuli infatti l’inverno è la stagione più secca dell’anno ed in particolare nell’alta pianura, quella arida, la disponibilità di acqua è fortemente limitata. Molti degli uccelli che frequentano il mio giardino inoltre sono prevalentemente entomofagi e dunque durante l’inverno incontrano difficoltà nel trovare prede, ben rintanate per superare la stagione avversa.

Erithacus rubecula

Per soddisfare i paridi (cinciallegra e cinciarella) ho iniziato, alcuni anni fa, a mettere a loro disposizione (more…)

L’inverno alle porte

dicembre 10, 2011

Alcuni giorni fa un chiassoso gruppetto di codibugnoli è passato dal mio giardino. Questo passaggio autunnale, che si ripete puntualmente ogni anno, segna sempre l’inizio del vero e proprio inverno, per lo meno dal punto di vista delle mie osservazioni naturalistiche a corto raggio.
Quest’anno il passaggio è stato ritardato, molti affermano che “siamo indietro di una luna” (more…)

11 aprile 2010 – Isola della Cona

aprile 12, 2010

La Riserva Naturale Regionale della Foce dell’Isonzo è probabilmente la riserva più popolare e frequentata della regione Friuli Venezia Giulia. Il bello dell’Isola della Cona, ovvero della parte “attrezzata” della Riserva, è che, come dice spesso un suo storico gestore, gli uomini sono in gabbia.
Rassegnandomi al ruolo di bipede ingabbiato nei percorsi mascherati, insieme ad Anna, sono andato a fare un giro alla Cona, con l’idea di fare qualche foto. L’orario era decisamente pessimo per la fotografia, sotto una martellante luce di mezzogiorno.
Dopo avere pagato un abbonamento annuale per l’ingresso all’area attrezzata (20€ non sono poi tanti), ci siamo affacciati alle finestre del museo delle anatre, giusto per vedere come va la cova di un’oca che ha il nido proprio lì sotto. Dall’altro lato degli specchi d’acqua del “serpentone” frotte di limicoli zampettavano alla ricerca di cibo, mentre un numero impressionante di cigni imbiancava ogni angolo visibile. Tutto troppo lontano. Abbiamo proseguito quindi verso l’osservatorio della Marinetta, con diverse soste per osservare le rane nelle pozze perenni che si trovano lungo il percorso. In una di queste pozze ci è sfilato sotto il naso un bellissimo coleottero della famiglia Dytiscidae. I ditischi sono dei predatori eccezionali, i più grandi nell’ambito degli insetti acquatici nostrani. Purtroppo non ho un filtro polarizzatore, così che fotografare soggetti sott’acqua mi è quasi impossibile. A breve distanza dalla Marinetta, mentre spero che qualche cavaliere d’Italia si avvicini nonostante il vociare dei gitanti, Anna mi segnala la presenza di una garzetta vicinissima alle feritoie aperte nella mascheratura del passaggio. La posizione è infelice, la luce cruda, ma una garzetta così vicina non l’ho mai avuta, quindi scatto.

Egretta garzetta
(more…)

31 gennaio 2010 – Alberoni (Staranzano)

febbraio 3, 2010

Alberoni è un toponimo piuttosto comune nelle zone costiere dell’alto Adriatico, guarda caso sempre collegato a boschi. Gli Alberoni di cui parlo sono una zona situata quasi interamente in comune di Staranzano (GO), compresa fra il canale Brancolo ed il mare, con una forma aprossimativamente triangolare. Il perimetro dell’area definita genericamente “gli Alberoni” in verità comprende ambienti molto diversi fra loro. Se il lato SE del triangolo è chiaramente definito dalla riva del mare, con quello che viene chiamato Lido di Staranzano, ed il lato SW è rappresentato dal Canale della Quarantia, verso Nord i limiti non sono molto chiari, almeno per me che non sono indigeno del luogo. C’è chi chiama Alberoni tutta la zona fino al Brancolo, ma la maggioranza si riferisce alla porzione di territorio più vicina al mare, dove la bonifica si è arresa lasciando nuovamente spazio alla vegetazione spontanea.

Pista ciclopedonale Alberoni Punta Barene
(more…)