Posts Tagged ‘Pesca’

L’identità genetica di un territorio

marzo 9, 2015

Nella mia professione mi confronto spesso con il tema della conservazione di specie e habitat. Conservazione che a volte pare in conflitto con l’uso delle risorse naturali e del territorio stesso. Uno degli aspetti più controversi riguarda la tutela delle specie locali e la salvaguardia di una particolare “identità”.

Salmo marmoratus, popolazione del basso fiume Tagliamento

Trovo che la confusione fra “biodiversità” e “identità biologica” o “bioidentità” di un territorio sia frequente e fonte di diversi problemi. Il concetto di biodiversità è legato a quello di diversità in senso matematico, possiamo tranquillamente parlare di diversità e darne una misura anche quando affrontiamo il classico problemino del sacchetto di palline.

Sacchetto di palline tutte bianche, diversità zero, metà bianche e metà nere, aumenta, un terzo per ciascuna su bianche, nere e gialle aumenta ancora e via dicendo. Molti si sono impegnati a creare indici di diversità, che hanno indubbiamente una loro funzione in ecologia, anche se vengono a volte sopravvalutati, nel senso che molti ecologi applicati tendono a identificare un’elevata diversità con una elevata “qualità” o “integrità” dell’ecosistema. Questo non è proprio vero, ma l’argomento di oggi è differente.

Torniamo all’identità di un determinato territorio. Cosa intendo per bioidentità? Per me con questo termine si identificano i “connotati biologici” di una porzione di territorio che riteniamo omogenea. (more…)

La percezione delle risorse

marzo 15, 2014

Fra un paio di settimane, esattamente alle ore 7 del mattino di domenica 30 marzo 2014, si aprirà in Friuli Venezia Giulia la stagione della pesca ai Salmonidi, nel caso specifico alle trote.

La gestione della fauna ittica e della pesca passa necessariamente attraverso una valutazione dello stato della risorsa: il pesce. Questa valutazione viene effettuata costatemente dai tecnici dell’ente preposto alla gestione della fauna ittica regionale, l’Ente Tutela Pesca, e dai pescatori dilettanti. Si tratta di un fatto naturale: ciascuno degli attori (umani) in gioco dà una propria valutazione.

I pescatori in genere dicono “non c’è pesce”. Pesco da quando avevo 8 anni, lo so bene che non c’è pesce.

Gli ittiologi riempono fogli su fogli con pesci contati, numerati, pesati, misurati e in definitiva sostengono che i fiumi siano tutti più o meno popolati, ma i casi in cui il pesce non c’è sono veramente pochi.

Il problema sta nella percezione della risorsa, che avviene (more…)