Posts Tagged ‘Uccelli’

L’habitat non basta – parte 2

febbraio 18, 2022

Dotôr, c’al cjali ce biele aghe! Parcé pò no son trutis?
(Dottore, guardi che bell’acqua! Perché mai non ci sono trote?)

Questa è una domanda che mi sono sentito rivolgere alcune centinaia di volte, all’anno, durante la mia carriera di idrobiologo. Anche ammesso che il concetto di acqua bella sia coincidente per l’umano e la trota, non è detto che questo basti. In effetti sono solito rispondere con una battuta ormai vecchia “Ancje te vascje di bagno di me mari e je biele aghe, ma no podin vivi trutis culì pò!” (Anche nella vasca da bagno di mia madre c’è della bell’acqua, ma non possono certo vivere delle trote lì).
In effetti perché un animale viva in un certo luogo è necessario che trovi habitat fisico adatto, condizioni ambientali adeguate (temperatura ad esempio), cibo, habitat adatto alla riproduzione e alla crescita dei piccoli, o per lo meno che ci sia un collegamento percorribile fra quel tipo di habitat e quello dove vivono gli adulti.

Un esempio di acqua “bella”, per l’occhio umano

Abbiamo visto l’esempio degli uccelli migratori. Se, per assurdo, in un anno per tutto il mese di febbraio scomparissero tutti gli insetti volanti in Africa, durante l’inverno morirebbero tutte le rondini e conseguentemente, pur in presenza di condizioni eccellenti per la loro riproduzione in Friuli, non avremmo più rondini. Avremmo habitat, ma non la specie.

(more…)

Inverno in giardino

febbraio 10, 2012

Da alcuni anni mi sono deciso a contribuire al mantenimento dell’avifauna che popola il mio giardino. Durante l’inverno il principale problema per questi animali è la disponibilità di cibo, ma soprattutto quella di acqua.

Qui in Friuli infatti l’inverno è la stagione più secca dell’anno ed in particolare nell’alta pianura, quella arida, la disponibilità di acqua è fortemente limitata. Molti degli uccelli che frequentano il mio giardino inoltre sono prevalentemente entomofagi e dunque durante l’inverno incontrano difficoltà nel trovare prede, ben rintanate per superare la stagione avversa.

Erithacus rubecula

Per soddisfare i paridi (cinciallegra e cinciarella) ho iniziato, alcuni anni fa, a mettere a loro disposizione (more…)

11 aprile 2010 – Isola della Cona

aprile 12, 2010

La Riserva Naturale Regionale della Foce dell’Isonzo è probabilmente la riserva più popolare e frequentata della regione Friuli Venezia Giulia. Il bello dell’Isola della Cona, ovvero della parte “attrezzata” della Riserva, è che, come dice spesso un suo storico gestore, gli uomini sono in gabbia.
Rassegnandomi al ruolo di bipede ingabbiato nei percorsi mascherati, insieme ad Anna, sono andato a fare un giro alla Cona, con l’idea di fare qualche foto. L’orario era decisamente pessimo per la fotografia, sotto una martellante luce di mezzogiorno.
Dopo avere pagato un abbonamento annuale per l’ingresso all’area attrezzata (20€ non sono poi tanti), ci siamo affacciati alle finestre del museo delle anatre, giusto per vedere come va la cova di un’oca che ha il nido proprio lì sotto. Dall’altro lato degli specchi d’acqua del “serpentone” frotte di limicoli zampettavano alla ricerca di cibo, mentre un numero impressionante di cigni imbiancava ogni angolo visibile. Tutto troppo lontano. Abbiamo proseguito quindi verso l’osservatorio della Marinetta, con diverse soste per osservare le rane nelle pozze perenni che si trovano lungo il percorso. In una di queste pozze ci è sfilato sotto il naso un bellissimo coleottero della famiglia Dytiscidae. I ditischi sono dei predatori eccezionali, i più grandi nell’ambito degli insetti acquatici nostrani. Purtroppo non ho un filtro polarizzatore, così che fotografare soggetti sott’acqua mi è quasi impossibile. A breve distanza dalla Marinetta, mentre spero che qualche cavaliere d’Italia si avvicini nonostante il vociare dei gitanti, Anna mi segnala la presenza di una garzetta vicinissima alle feritoie aperte nella mascheratura del passaggio. La posizione è infelice, la luce cruda, ma una garzetta così vicina non l’ho mai avuta, quindi scatto.

Egretta garzetta
(more…)

7 novembre 2009 – Isola della Cona

novembre 10, 2009

Isola della Cona
Sabato (7/11/2009) abbiamo fatto un giro nella Riserva Naturale Regionale Foce dell’Isonzo (sito web), in particolare nell’area dell’Isola della Cona. La giornata era grigia e la diminuzione della temperatura faceva ben sperare per la presenza di migratori.
Durante la solita sosta alla diga fra Isonzo e Quarantia abbiamo contato una trentina di folaghe, due svassi maggiori ed almeno un chiurlo minore. Di passaggio è arrivato un martin pescatore, intento a battere sotto riva alla ricerca di piccoli pesci. In mancanza di rami sporgenti sull’acqua si è esibito in un bel volo librato.
Arrivati piuttosto tardi al parcheggio della Cona abbiamo trovato l’acqua alta. La marea era al massimo ed il vento tendeva ancora ad essere di Scirocco. Fortunatamente ci siamo muniti in anticipo portando gli stivali di gomma, che sono essenziali nei giorni che seguono le piogge. (more…)