Il diplopode si arrangia

by

Il mio primo binocolo mi venne regalato da una zia in occasione della Prima Comunione, nel maggio 1980. L’ho usato per 30 anni, prima che si rompesse il supporto di un prisma. Non ho mai calcolato quante ore di birdwatching abbia fatto, dal mare fino oltre i 2500 m di quota.

È comico, vengo considerato un “ittiologo”, ma i pesci sono gli organismi che mi interessano meno in assoluto. Mi danno da vivere, anche quando non pesco, ma la mia vera passione è vagare con la mente in uno spazio a N dimensioni, dove posso misurare solo il valore un ristretto numero di grandezze fisiche, senza nemmeno sapere se quelle informazioni possano aiutarci a capire come funzionino sistemi così complessi.

A volte, di fronte a una diffusa passione per analisi univariate, mi sento estraneo all’umanità. Eppure le scienze fisiche, o naturali, sono strumenti per l’umanità. A un diplopode non serve sapere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: